La cura del sorriso si impara da piccoli

Un sorriso sano e bello è capace di emozionare e catturare l’attenzione e va quindi curato fin dai primi anni di vita

Lorenza Vannozzi Grappolini

La regola è sempre quella: prevenire è meglio che curare. Vale per i grandi, ma in particolare anche per i più piccoli. Ecco perché gli odontoiatri consigliano di insegnare ai bambini poche ma buone regole da portare avanti tutta la vita, a partire da quante volte al giorno e come lavarsi i denti fino ad un’alimentazione quotidiana meno aggressiva per la dentatura.

Molti dentisti consigliano anche di sottoporre i bambini a una prima visita odontoiatrica già a 3 anni, come consiglia Lorenza Vannozzi Grappolini: «A quest’età infatti il paziente può riacquistare le condizioni fisiologiche migliori per uno sviluppo armonico della dentatura futura».

Addirittura, per quanto riguarda i denti, anche i mesi precedenti la nascita sono un momento cruciale. «E’ nostro dovere informare le donne che si può fare molto per rafforzare lo smalto dei denti da latte del nascituro, semplicemente seguendo una profilassi a base di fluoro», prosegue Lorenza Vannozzi Grappolini.

Non è mai troppo presto per preservare uno dei nostri gesti più spontanei ed espressivi con le cure consigliate dal nostro specialista di fiducia. «Il dentista di famiglia accompagna i suoi pazienti negli anni e agisce su una parte fondamentale del nostro benessere fisico e psico-fisico: un bel sorriso consente una migliore percezione di sé e una maggiore autostima», conclude Vannozzi Grappolini.

*

*

Su